Fitness & Natural BB Coaching Online PT

Meglio non chiamarlo “Cheat” Meal

Scroll down to content

Non chiamarlo “Cheat Meal” – Come evitare il senso di colpa quando si sgarra dalla dieta.

Un pasto cheat descrive un intero pasto in cui puoi mangiare quello che vuoi. Fondamentalmente, questo è un pasto senza dieta. Vuoi un cheeseburger? Cheeseburger sia, Un pasto, infatti, in una intera settimana, non saboterà i tuoi obiettivi di salute. Invece, il senso di colpa alimentare associato a “barare” = “cheat” può rivelarsi dannoso.

Quando inizi a incolpare te stesso, a additarti su ciò che hai mangiato, il tuo corpo inizia a rilasciare gli ormoni dello stress cortisolo e adrenalina. Questi sono parte della tua risposta “combatti o fuggi” e sono stati progettati per pompare zucchero nel tuo sangue per essere usato come energia disponibile. Sfortunatamente, se non stai usando quell’energia perché sei pieno di sensi di colpa per ciò che hai mangiato, quell’eccesso di zucchero nel sangue farà in modo che tutto quello che metti in bocca venga immagazzinato come grasso. Quegli stessi ormoni che stanno preparando il tuo corpo per lottare o fuggire, ti faranno desiderare più energia sotto forma di zucchero e amidi. Il tuo “piccolo” senso di colpa ti ha trasformato in una macchina per la conservazione del grasso, che ha bisogno di carboidrati.

Le tue voglie e il tuo senso di colpa ti portano spesso a mangiare emotivamente. Sei depresso, affamato e ti rivolgi al cibo per soddisfare le voglie e avere conforto emotivo. Ora i sensi di colpa per un pasto si sono trasformati in un buffet di abbuffate di una settimana.

Nella vita reale, c’è poca differenza tra mangiare bene l’80% o il 100% delle volte. Se hai esagerato, accettalo e vai avanti. Potrebbe non essere stato il passo ideale verso la perdita di peso o gli obiettivi di fitness, ma è successo e sentirsi in colpa non annullerà ciò che è stato fatto. L’unico modo in cui la singola indulgenza avrà un effetto dannoso è se la usi come una scusa per rinunciare completamente.

Ricorda che il cibo non è il nemico, è un elemento fondamentale per il tuo corpo e destinato a nutrire. Se scegli di nutrirti condividendo una fetta di pizza in più con la tua famiglia, assapora e divertiti! Ci saranno un sacco di fiocchi d’avena e shaker di proteine ​​che ti aspettano al mattino. Una volta che un’alimentazione sana e equilibrata diventa abitudine, mangiare diventerà più rilassante e piacevole.

Evita di etichettare il cibo come buono o cattivo in quanto porta a eliminare gli alimenti, il che porta a sentimenti di privazione e desiderio che portano a rabbia, sfida, abbuffate e senso di colpa. E il ciclo ricomincia.

Vuoi saperne di più sul coaching online? Come funziona? Avere qualche recensione da chi lo ha già provato? – CLICCA QUI

Scarica Gratuitamente la mia scheda di 4 settimane per mantenerti in forma in vacanza!

Scarica Gratuitamente il mio calcolatore di macros personalizzato!

Don’t Call It A “Cheat Meal” – How To Avoid Guilt When Falling Off The Diet Wagon

A cheat meal describes an entire meal where you get to eat whatever you want. Basically, this is a non-diet meal. Want a cheeseburger? Have a cheeseburger. One meal, in fact, one day of overindulgence isn’t going to sabotage your health goals. Instead, it is the food guilt associated with “cheating” that can prove to be the most damaging.

When you start blaming yourself, beating yourself up over what you ate, your body begins to release the stress hormones cortisol and adrenaline. These are part of your “fight-or-flight” response and were designed to pump sugar into your bloodstream to be used as available energy. Unfortunately, if you are not using that energy because you are riddled with guilt over what you ate, that excess blood sugar will ensure that everything you put in your mouth will be stored as fat. Those same hormones that are preparing your body for fight or flight will cause you to crave more energy in the form of sugar and starches. Your “small” food guilt has turned you into a carb-craving, fat-storing machine.

Your carb cravings and guilt will often lead you to emotional eating. You are depressed, hungry and you turn to food to satisfy the cravings and emotional comfort. Now feeling guilty about one meal has turned into a week-long binge eating buffet.

In real life, there is little difference between eating well 80% or 100% of the time. If you have overindulged, just accept it and move on. It may not have been the ideal step towards your weight loss or fitness goals but it happened and feeling guilty will not undo what has been done. The only way that single “over” indulgence will have a detrimental effect is if you use it as an excuse to completely give up.

Bear in mind that food is not the enemy, it is a building block for your body and meant to nurture. If you choose to nurture yourself by sharing an extra slice of pizza with your family, savor it and enjoy it! There will be plenty of oatmeal and protein shakes waiting for you in the morning. Once healthy and “clean” eating becomes habit, eating will become more relaxed and pleasurable.

Avoid labeling food as good or bad as it leads to cutting out foods, which then leads to feelings of deprivation and cravings that then lead to anger, defiance, then binge eating, then guilt. And the cycle begins again.

Want to learn more about online coaching? How does it work? Have any reviews from those who have already tried it? – CLICK HERE

Free download my 4-week program to keep in shape on vacation!

Free Download my personalized macros calculator!

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: